A LI CENSORI…(der sistema)

Che fai, condividi?
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Me piaceresse dì a tutti sti stupidi censori
che noi che penzamo, nun semo trasgressori
de una legge, de n’decreto o d’un regolamento;
è solo che è cretino er nostro parlamento;

ce vorrebbe tappà a bocca e pure li penzieri,
ma noi nun semo bischelli, nun semo nati ieri!!!
C’avemo er diritto de parola e lo usamo;
se p’poi ve ce mettete pure voi, che famo?

E succede che so’ cazzi amari, che ve pensate
che stamo cor culo a ponte, mentre ce bastonate?
Dovete da sapè che quanno er popolo sbotta,
er popolo vero, n’ce’ so cazzi s’addà inizià a lotta

e sapemo farla coll’armi, li bastoni e li penzieri;
meglio er popolo tranquillo che milioni di mercenari,
che quelli come noi, quelli veri, e ce lo sapete
nun è che s’arrenneno facilmente come a li missionari,
no, no! Noi, ce mettemo a voi cor culo a ponte!

Perciò stateme a sentire, stupidi censori,
smettetela de ffa l’inutili cacciatori;
se volete evità pericolose complicazioni,
metteteve de lato e nun ce rompete li cojoni!

Valerio Villari

Petruzzu vi ricorda che nella Costituzione Italiana sono regolati i Diritti del cittadino. Essi riguardano il proprio domicilio (art.14) che è "inviolabile" come la libertà personale. Non è ammessa forma alcuna di detenzione, di ispezione o perquisizione personale, nè qualsiasi altra restrizione alla libertà personale, se non per atto motivato dall'autorità giudiziara (Art.13). Ogni cittadino può circolare libero all'interno del territorio nazionale (Art.16), riunirsi e manifestare in pubblico (Art.17), professare la propria religione (Art.19) senza limitazioni (Art.20). Diritto inviolabile è l'espressione del proprio pensiero in forma scritta o parlata (Art.21. Secondo l'Articolo 32 della Costituzione, nesssuno può essere obbligato a un trattamento sanitario (tamponi, vaccini, test, utilizzo della mascherina ecc...) se non è previsto dalla legge, non dai DPCM o dalle ordinanze. Allo stesso modo, ognuno può astenersi da un trattamento in forza delle sue convizioni religiose o sociali. L'obiezione di coscienza è un diritto. Un governo democratico consente il confronto tra le varie forze politiche e include anche le forze d'opposizione. Un premier che agisce secondo principi democratici non decide da solo o con i tecnici, ma si confronta con il parlamento.
Leggi pure:   Er razzista