Adesso ce la prendiamo pure con gli animaletti per colpa de sto’ COVID

Che fai, condividi?
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Danimarca: per evitare il contagio da Covid si abbatteranno 17 milioni di visoni

Sarà una strage, quella dei visoni in Danimarca.  Va bene che il loro destino era comunque segnato dalla volubilità di tutte quelle donne che ancora usano le pellice, ma la ragione è che nei loro organismi sarebbe stata scoperta una  versione mutata del coronavirus ( c’è da chiedersi come, dal momento che non è mia stato isolato…) che, in teoria, potrebbe fare il salto di specie e diffondersi agli umani.  Casi di coronavirus sono stati rilevati negli allevamenti di visoni nella regione dello Jutland settentrionale della Danimarca e in altre parti d’Europa, per diversi mesi. Ma i casi si stanno diffondendo rapidamente in Danimarca e cinque casi del nuovo ceppo virale sono stati trovati negli allevamenti di visoni. Dodici persone erano state infettate, hanno detto le autorità.

Konstantin Sokolov via Getty Images

Il primo ministro Mette Frederiksen ha definito la situazione “molto, molto grave” e che che il virus mutato e presente nei visoni rappresenta un “rischio per l’efficacia” di un futuro vaccino Covid-19. Il che, evidentemente, chiama direttamente in causa la Danimarca che è il  più grande produttore mondiale di pellicce di visone. Il caso danese non è il primo del genere: la Spagna ha abbattuto 100.000 visoni a luglio dopo che sono stati rilevati casi in una fattoria nella provincia di Aragón e decine di migliaia di animali sono stati macellati nei Paesi Bassi a seguito di epidemie nelle fattorie locali.

Sono in corso studi per scoprire come e perché i visoni sono stati in grado di catturare e diffondere l’infezione.

Leggi pure:   Bassetti chiede l'intervento della politica per l'obbligatorietà del vaccino!

Fonte

Petruzzu vi ricorda che nella Costituzione Italiana sono regolati i Diritti del cittadino. Essi riguardano il proprio domicilio (art.14) che è "inviolabile" come la libertà personale. Non è ammessa forma alcuna di detenzione, di ispezione o perquisizione personale, nè qualsiasi altra restrizione alla libertà personale, se non per atto motivato dall'autorità giudiziara (Art.13). Ogni cittadino può circolare libero all'interno del territorio nazionale (Art.16), riunirsi e manifestare in pubblico (Art.17), professare la propria religione (Art.19) senza limitazioni (Art.20). Diritto inviolabile è l'espressione del proprio pensiero in forma scritta o parlata (Art.21. Secondo l'Articolo 32 della Costituzione, nesssuno può essere obbligato a un trattamento sanitario (tamponi, vaccini, test, utilizzo della mascherina ecc...) se non è previsto dalla legge, non dai DPCM o dalle ordinanze. Allo stesso modo, ognuno può astenersi da un trattamento in forza delle sue convizioni religiose o sociali. L'obiezione di coscienza è un diritto. Un governo democratico consente il confronto tra le varie forze politiche e include anche le forze d'opposizione. Un premier che agisce secondo principi democratici non decide da solo o con i tecnici, ma si confronta con il parlamento.