Alessandro Meluzzi choc dalla D’Urso: «Coronavirus è una falsa pandemia, malati pompati con terapie sbagliate»

Che fai, condividi?
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Alessandro Meluzzi choc dalla D’Urso: «Coronavirus è una falsa pandemia, malati pompati con terapie sbagliate». Nell’ultima puntata di Live non è la D’Urso sono tornati gli sferati, tra loro anche il professor Meluzzi che supportando le teorie complottistiche ha affermato l’inesistenza del coronavirus e da cui Barbara D’Urso si è subito dissociata. 

Dopo l’intervento a Live non è la d’Urso del ministro della Salute Roberto Speranza prima e di Giorgia Meloni poi, in studio da Barbara D’Urso è intervenuto tra gli altri il professor Alessandro Meluzzi che ha rilasciato delle dichiarazioni choc: «Abbiamo sentito tutto e il contrario di tutto. Ora bisogna cominciare una narrazione diversa nei confronti del colossale imbroglio costruito anche intorno alla narrazione di questa falsa pandemia. Quando conteremo i numeri alla fine dell’anno, quelli dei morti generali, non solo quelli da Covid-19, capiremo che questa narrazione è stata distorta». Interviene la D’Urso che si dissocia duramente: «Meluzzi io non sono d’accordo con quello che stai dicendo. Falsa pandemia mi rifiuto di ascoltarlo. Tu non ci sei stato negli ospedali e nei reparti di terapia intensiva dove morivano anche i ragazzi». Ma Meluzzi non sembra interessato e anzi aggiungo un ulteriore carico affermando che le persone ricoverate in realtà fossero: «Pompate con terapie sbagliate e con l’ossigeno. Mi assumo la responsabilità di ciò che dico. Ci sono state terapie sbagliate». Ancora una volta Barbara D’Urso è costretta a intervenire cercando di riportare la calma.

Fonte

Petruzzu vi ricorda che nella Costituzione Italiana sono regolati i Diritti del cittadino. Essi riguardano il proprio domicilio (art.14) che è "inviolabile" come la libertà personale. Non è ammessa forma alcuna di detenzione, di ispezione o perquisizione personale, nè qualsiasi altra restrizione alla libertà personale, se non per atto motivato dall'autorità giudiziara (Art.13). Ogni cittadino può circolare libero all'interno del territorio nazionale (Art.16), riunirsi e manifestare in pubblico (Art.17), professare la propria religione (Art.19) senza limitazioni (Art.20). Diritto inviolabile è l'espressione del proprio pensiero in forma scritta o parlata (Art.21. Secondo l'Articolo 32 della Costituzione, nesssuno può essere obbligato a un trattamento sanitario (tamponi, vaccini, test, utilizzo della mascherina ecc...) se non è previsto dalla legge, non dai DPCM o dalle ordinanze. Allo stesso modo, ognuno può astenersi da un trattamento in forza delle sue convizioni religiose o sociali. L'obiezione di coscienza è un diritto. Un governo democratico consente il confronto tra le varie forze politiche e include anche le forze d'opposizione. Un premier che agisce secondo principi democratici non decide da solo o con i tecnici, ma si confronta con il parlamento.
Leggi pure:   BOZZA DEL NUOVO DPCM