Amore d’Amare; “Già questo…”

Che fai, condividi?
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

La poesia che in te raccolgo, nel prato delle tue labbra, dove ogni parola è amore, come il tempo delle note del tuo cuore, è l’unico cibo di cui ho bisogno per vivere qualsiasi sogno e so già che nel mare dei tuoi occhi, unica luce capace di abbagliarmi, potrò nuotare verso l’infinito del tuo amore.
Ma piccolo è il germoglio, dacché infinite sono le parole che hanno tentato di descrivere, di far comprendere, quali siano le emozioni che una soltanto e solamente una di quelle stesse parole può suscitare.

 
Poeti, narratori e chi più ne ha, più ne metta, non si sono mai stancati di cercare tra le infinite possibili, quella che più ne significasse il valore, come potrei, dunque io, semplice tra i semplici, uno tra i tanti, solamente pensare di riuscire dove la storia intera ha fallito?
Però, c’è in me qualcosa, qualcosa che vorrebbe spiccare il volo, benché una certa società vorrebbe tarpargli le ali; io non sono uomo di facile resa e laddove trovo difficoltà, navigo in scioltezza e quindi, foss’anche l’ultima delle mie azioni, dei miei pensieri; giungerò sulle colline di Fantasia, dopo aver attraversato il lago Coscienza, e giunto a riva, mi getterò a capofitto tra le braccia di Consapevolezza, perché lei mi ha concesso il dono della tua esistenza e già questo è Amore e tutto, mentre tu starai danzando a piedi nudi sulla fine sabbia della spiaggia del nostro tempo; l’infinito tempo che mai ci vedrà separati!
 
Valerio Villari
 

Leggi pure:   Parole, pensieri, umiltà
Petruzzu vi ricorda che nella Costituzione Italiana sono regolati i Diritti del cittadino. Essi riguardano il proprio domicilio (art.14) che è "inviolabile" come la libertà personale. Non è ammessa forma alcuna di detenzione, di ispezione o perquisizione personale, nè qualsiasi altra restrizione alla libertà personale, se non per atto motivato dall'autorità giudiziara (Art.13). Ogni cittadino può circolare libero all'interno del territorio nazionale (Art.16), riunirsi e manifestare in pubblico (Art.17), professare la propria religione (Art.19) senza limitazioni (Art.20). Diritto inviolabile è l'espressione del proprio pensiero in forma scritta o parlata (Art.21. Secondo l'Articolo 32 della Costituzione, nesssuno può essere obbligato a un trattamento sanitario (tamponi, vaccini, test, utilizzo della mascherina ecc...) se non è previsto dalla legge, non dai DPCM o dalle ordinanze. Allo stesso modo, ognuno può astenersi da un trattamento in forza delle sue convizioni religiose o sociali. L'obiezione di coscienza è un diritto. Un governo democratico consente il confronto tra le varie forze politiche e include anche le forze d'opposizione. Un premier che agisce secondo principi democratici non decide da solo o con i tecnici, ma si confronta con il parlamento.