Anche i preti sconsacrano il Covid

Che fai, condividi?
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

“Covid complotto satanico”, bufera su Radio Maria. E Borghi: il governo ha fatto di peggio…

È bufera sul direttore di Radio Maria, don Livio Fanzaga. Durante una diretta ha sostenuto che la pandemia di coronavirus è effetto di un complotto mondiale delle élite per conquistare, sotto l’impulso di Satana, il mondo entro il 2021. «A livello religioso si è già detto che la pandemia non viene da Dio. Dal punto di vista umano non si è voluto approfondire da dove venga, questa epidemia», ha spiegato il prete, «ho insistito sul fatto che la Cina abbia testato un’arma tecnobiologica, che sarebbe proibita, ma la Cina non ha firmato la Convenzione di Ginevra». «Un’arma sfuggita, magari. Lo scrivono in molti. Io però ho allargato gli orizzonti acquisendo nuove conoscenze e sono rimasto dell’idea di fondo che questa epidemia è un progetto non casuale, che non viene dai pipistrelli o dal mercato di Wuhan», ha proseguito, «Non è uscita per caso dal laboratorio di Wuhan. Si è sviluppata come un progetto ben preciso per colpire l’Occidente, forse non solo dalla Cina. È un fatto voluto e questa epidemia è stata testata, provata: una simulazione era stata fatta prima che noi ne venissimo a conoscenza. Si è immaginata un’epidemia che partiva dal Brasile, causando 60 milioni di morti, secondo una simulazione della Fondazione Gates. E poi infatti è arrivata esattamente così».

L’audio di Padre Livio dal canale YouTube di DecimoToro:

Secondo Fanzaga «questa epidemia è un progetto che io ho sempre attribuito al demonio che agisce attraverso menti criminali che l’hanno realizzato con uno scopo ben preciso: creare un passaggio repentino, dopo la preparazione ideologica, politica e mass mediatica, per un colpo di Stato sanitario o massmediatico». Vale a dire «un progetto volto a fiaccare l’umanità, metterla in ginocchio, instaurate una dittatura sanitaria e cibernetica, creando un mondo nuovo che non è più di Dio Creatore, attraverso l’eliminazione di tutti quelli che non dicono sì a questo progetto criminale portato avanti dalle èlites mondiali, con complicità magari di qualche Stato.» Obiettivo quello di «costruire un mondo nuovo senza Dio. Il mondo di Satana. Dove saremmo tutti degli zombie. È un progetto, non una cosa campata per aria. Vorrebbero realizzarlo entro il 2021, a mio parere». Quanto al neopresidente degli Usa Joe Biden, la sua elezione sarebbe «la ciliegina sulla torta».

Leggi pure:   Davvero credi che la mascherina ti protegga dal Covid? ▷ Guarda cosa dice il più alto livello della scienza

Parole che hanno provocato una valanga di proteste, con qualche voce controcorrente come quella del leghista Claudio Borghi: «No fatemi capire, il Ministero della Salute affrontò l’epidemia con un bello spot che diceva che il contagio non è affatto facile e il problema è cosa dice #radiomaria?», scrive in un tweet rilanciando la clamorosa campagna del governo sul Coronavirus quando riguardava solo la Cina ed «era molto difficile contagiarsi». 

Fonte

Petruzzu vi ricorda che nella Costituzione Italiana sono regolati i Diritti del cittadino. Essi riguardano il proprio domicilio (art.14) che è "inviolabile" come la libertà personale. Non è ammessa forma alcuna di detenzione, di ispezione o perquisizione personale, nè qualsiasi altra restrizione alla libertà personale, se non per atto motivato dall'autorità giudiziara (Art.13). Ogni cittadino può circolare libero all'interno del territorio nazionale (Art.16), riunirsi e manifestare in pubblico (Art.17), professare la propria religione (Art.19) senza limitazioni (Art.20). Diritto inviolabile è l'espressione del proprio pensiero in forma scritta o parlata (Art.21. Secondo l'Articolo 32 della Costituzione, nesssuno può essere obbligato a un trattamento sanitario (tamponi, vaccini, test, utilizzo della mascherina ecc...) se non è previsto dalla legge, non dai DPCM o dalle ordinanze. Allo stesso modo, ognuno può astenersi da un trattamento in forza delle sue convizioni religiose o sociali. L'obiezione di coscienza è un diritto. Un governo democratico consente il confronto tra le varie forze politiche e include anche le forze d'opposizione. Un premier che agisce secondo principi democratici non decide da solo o con i tecnici, ma si confronta con il parlamento.
Leggi pure:   Matteo Bassetti: "Sul Covid non bisogna terrorizzare"