CI CHIEDERETE SCUSA!!!

Che fai, condividi?
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Qualcuno di noi, ovvero quelli che voi definite “negazionisti” ma che nella realtà siamo, lo ribadisco e sottolineo, al contrario di voi, semplicemente “realisti” ed attenti, qualche dubbio lo aveva sollevato sin dall’inizio di questa barzelletta mediatica: … possibile che in Italia, adesso si muoia solamente di Covid?…

Numeri troppo alti che, guarda caso, corrispondevano alla media dei decessi giornalieri di ogni anno, qualche volta anche meno! Cosi, al contrario dei Covidioti, quel qualcuno è andato a spulciare i dati ufficiali ufficiali dell’ I.S.S. (preciso per gli idioti di cui sopra che I.S.S. è acronimo che significa “ISTITUTO SUPERIORE DELLA SANITA’”… ) per comprendere e scoprire che, infatti, non tutto quanto veniva propinato per influenzare le vostre piccole menti (mi rivolgo a voi covidioti italiani…), corrispondeva al reale.

Purtroppo, però, è ancora cosi ed infatti:

…Qualsiasi patologia abbiano i pazienti la discriminante è il tampone. Una volta entrati in ospedale e positivi al tampone per noi sono pazienti Covid, anche se in ospedale sono per altre patologie mentre la sola positività al tampone gli avrebbe permesso di restare tranquilli a casa. Sui numeri non facciamo distinzioni, non si analizzano le cartelle relativamente all’incidenza del Covid nelle diverse patologie: è assurdo, è sbagliato, ma in Italia si è scelto di fare così…”; parole del governatore del Veneto, sig. Zaia.

In Italia, si è scelto di fare così…”, avete capito Covidioti italiani?

Ora se questa prassi avrebbe potuto avere un senso all’inizio di questa pandemia ormai politicizzata, dal momento che non si poteva conoscere la durata della malattia, oggi non fa altro che contribuire alla falsificazione di tutte le statistiche. Per il ministero della salute, cioè per il vostro beniamino sig. Speranza che , vi ricordo non essere in possesso di alcun titolo per dirigere quel dicastero, quindi, tutti i positivi al virus (altro dato di cui ancora non si hanno certezze scientifiche dal momento che i tamponi non segnalano con assoluta certezza la presenza di Covid, anzi non lo fanno proprio…), anche se guariti e deceduti successivamente per qualunque motivo, vengono annoverati tra le vittime del virus che tanto vi fa paura!

Probabilmente, come qualcuno mi ha giustamente fatto notare, perdo solamente del tempo nel cercare di farvi aprire gli occhi, ma sono un ottimista e so che prima poi lo farete e che ci chiederete anche scusa per averci deriso, umiliati, denunciati in moltissimi casi e per aver contribuito allo sfacelo della nostra nazione fidandovi ciecamente, come ignavi senza etica e morale, di quanto i media vi hanno fatto credere!

Voglio comunque, ancora credere che qualcosa sia possibile e quindi, aggiungerò altra carne al fuoco con la speranza che comprendiate ancora meglio. Dovrebbe essere chiaro a questo punto infatti, lo sarebbe anche per un adolescente, che è esistita, ESISTE, una macchinazione a tutti i livelli che ha raso al suolo un paese intero (…non ha scavato tanto a fondo, però, perché una certa categoria di popolino vi si auto-sotterrasse, purtroppo…). Vi hanno fatto credere che questa epidemia fosse tanto pericolosa, utilizzando false notizie, falsi dati, false immagini, tutte azioni per le quali qualcuno pagherà lo scotto, tanto da esistere la possibilità di trovare cadaveri in mezzo alla strada, insomma che fosse qualcosa di terribile, quando, al contrario, se le cure fossero state immediate ed adeguate, cosa non accaduta per non ledere gli interessi attualmente in gioco (…senza morti, gli allocchi come voi non obbedirebbero come pecoroni e se questi non ci fossero stati, a chi venderebbero le mascherine oggi?), si sarebbero salvate tantissime vite.

Cosa ancora più triste è che vogliono farvi credere, e voi siete già predisposti a farlo, che ci sarà una seconda ondata, ancora più pericolosa della prima e stanno facendo di tutto per dimostrarlo andando alla ricerca di positivi asintmatici (ricerca neanche tanto difficile, dal momento che voi stessi, come maialini al macello, vi mettete in fila per farvi tamponare…) e sprecando risorse economiche che farebbero comodo in settori sicuramente più importanti di una stupida pandemia politica.

Crederete ancora agli asini volanti?

Bé, sappiate che, in qualche modo, voi Covidioti continuerete a vivere nel terrore, iindosserete lo straccetto da 50 centesimi che nonserve assolutamente a nulla e mai comprenderete di non avere mai vissuto, non sapete cosa significhi farlo contribuendo a far aumentare quel business, di per sé già grande, molto grande, alla base di tutta questa barzelletta pandemica.

Un business allettante dove enormi serpenti strisciano, favoriti dalla vostra esistenza, nutrendosi nei meandri del tunnel psico-sociale dentro cui, anche voi Covidioti, esistete senza rendervi di conto di essere cibo prelibato.

Sappiate, però, miei cari Covidioti, che molti di quei viscidi serpenti hanno paura di essere scoperti e per loro, quanto per voi, ignoranti Covidiani (copio il termine da uno dei miei contatti facebook…), verrà il giorno del giudizio ed iniziate ad averne paura; ecco perché quando qualcuno di noi (noi individui intelligenti…), sostiene che gli asintomatici non sono infettivi e che non ci sono e non ci sono stati casi di bambini e ragazzi dai 4 ai 19 anni morti per Covid dall’inizio di questa pseudo-pandemia e che l’età media dei deceduti si aggira intorno ai settanta anni, riceve offese e minacce, in qualche caso anche di morte (ci fate solamente pena, quando accade, sappiatelo…).

La verità è che avete solamente paura, tanta paura!

Continuate a credere ai vari Barbara D’Urso, Vasco Rossi, Zingaretti, Conte, Di Maio, Burioni; è normale che lo facciate, siete come loro; “inutili”, tanto che non potreste comprendere quanto detto e sostenuto anche attualmente da grandi scienziati a livello mondiale, quali: Luc Montagnier, Shiva Ayyadurai, Stefano Montanari e Sua moglie Antonietta Gatti, Giuseppe Di Bella, Pasquale Mario Bacco, Luis De Benito, Alberto Zangrillo, Giulio Tarro ecc… ecc…

E’ davvero triste, prendere atto, che voi Covidiani crediate a questa gente abituata a farsi mantenere e mantenersi grazie alla vostra ignoranza e che sputano sentenze avvalendosi anche della complicità di giornalisti che non dovrebbero neanche essere iscritti all’albo professionale che li riguarda per manifesta incapacità professionale, e non piuttosto a persone accademicamente qualificate, in grado di esprimere pareri critici a riguardo di questo male ormai divenuto sociale, grazie alla vostra intettitudine.

 
Valerio Villari
Petruzzu vi ricorda che nella Costituzione Italiana sono regolati i Diritti del cittadino. Essi riguardano il proprio domicilio (art.14) che è "inviolabile" come la libertà personale. Non è ammessa forma alcuna di detenzione, di ispezione o perquisizione personale, nè qualsiasi altra restrizione alla libertà personale, se non per atto motivato dall'autorità giudiziara (Art.13). Ogni cittadino può circolare libero all'interno del territorio nazionale (Art.16), riunirsi e manifestare in pubblico (Art.17), professare la propria religione (Art.19) senza limitazioni (Art.20). Diritto inviolabile è l'espressione del proprio pensiero in forma scritta o parlata (Art.21. Secondo l'Articolo 32 della Costituzione, nesssuno può essere obbligato a un trattamento sanitario (tamponi, vaccini, test, utilizzo della mascherina ecc...) se non è previsto dalla legge, non dai DPCM o dalle ordinanze. Allo stesso modo, ognuno può astenersi da un trattamento in forza delle sue convizioni religiose o sociali. L'obiezione di coscienza è un diritto. Un governo democratico consente il confronto tra le varie forze politiche e include anche le forze d'opposizione. Un premier che agisce secondo principi democratici non decide da solo o con i tecnici, ma si confronta con il parlamento.