Covid – Loro non si vaccinano e voi?

Featured Video Play Icon
Che fai, condividi?
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Fra medici e politici, nessuno vuole vaccinarsi per primo – I veri fascisti stanno nel PD – Controproposta a Severgnini – A che ora è nato Gesù Bambino? – Ricordo di Giulietto Chiesa
 
Giuseppe Conte
presidente del consiglio
N O N  S I  V A CC I N A
Beatrice Lorenzin
camera dei deputati
N O N  S I  V A CC I N A
Andrea Crisanti
virologo
N O N  S I  V A CC I N A
Roberto Burioni
virologo
N O N  S I  V A CC I N A
Domenico Arcuri
commissario straordinario
N O N  S I  V A C CI N A
Maria Rita Gismondo
Microbiologa
N O N  S I  V A C CI N A
E voi? Popolino, appecorinato indottrinato? Voi, cosa fate, vi vaccinate? Bravi… bravi… vi lascio anche la mia dose e spero di non rivedervi mai più! Anzi, no! Spero di rivedervi presto e farmi quattro risate, quanto parlerete dalle vostre stanza di ospedale. Io firmerei, se fosse possibile, una dichiarazione in cui “pago io le cure se mi ammalassi di Covid”, voi firmate per “pagare in caso vi ammalaste a causa del vaccino”!
 
 
 
 
Petruzzu vi ricorda che nella Costituzione Italiana sono regolati i Diritti del cittadino. Essi riguardano il proprio domicilio (art.14) che è "inviolabile" come la libertà personale. Non è ammessa forma alcuna di detenzione, di ispezione o perquisizione personale, nè qualsiasi altra restrizione alla libertà personale, se non per atto motivato dall'autorità giudiziara (Art.13). Ogni cittadino può circolare libero all'interno del territorio nazionale (Art.16), riunirsi e manifestare in pubblico (Art.17), professare la propria religione (Art.19) senza limitazioni (Art.20). Diritto inviolabile è l'espressione del proprio pensiero in forma scritta o parlata (Art.21. Secondo l'Articolo 32 della Costituzione, nesssuno può essere obbligato a un trattamento sanitario (tamponi, vaccini, test, utilizzo della mascherina ecc...) se non è previsto dalla legge, non dai DPCM o dalle ordinanze. Allo stesso modo, ognuno può astenersi da un trattamento in forza delle sue convizioni religiose o sociali. L'obiezione di coscienza è un diritto. Un governo democratico consente il confronto tra le varie forze politiche e include anche le forze d'opposizione. Un premier che agisce secondo principi democratici non decide da solo o con i tecnici, ma si confronta con il parlamento.
Leggi pure:   N.E.S.A.R.A. Cose che non ci dicono