Covid19, quali misure potrebbe contenere il DPCM del 15 ottobre?

Che fai, condividi?
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Giovedì 15 ottobre il premier Giuseppe Conte firmerà un nuovo DPCM che dovrebbe contenere anche un ‘ultimatum’: più restrizioni se, per tre settimane consecutive, ci sarà un indice di contagio RT superiore a 1,5.

Il DPCM conterrà, anzitutto quanto già in vigore, ovvero l’obbligo di indossare la mascherina anche all’aperto in tutte quelle situazioni in cui non si può mantenere il distanziamento sociale. Poche le deroghe, come in caso di attività motoria (esempio: jogging) e in presenza di determinate patologie o in condizioni di isolamento (come in campagna e in montagna) e per i bambini sotto i 6 anni.

Il DPCM potrebbe contenere un ulteriore taglio alla capienza massima dei passeggeri in bus, tram e metro. Oggi è all’80%.

Inoltre, sempre in relazione alla situazione dei nuovi contagi da oggi fino al 15, il DPCM potrebbe contenere la possibilità di:

  • istituire mini-lockdown territoriali;
  • coprifuoco per i locali pubblici (come bar e ristoranti);
  • limitazioni di presenze per le feste e le cerimonie (come matrimoni e funerali);
  • limitazione delle presenze negli esercizi commerciali;
  • stop agli assembramenti davanti alle scuole, agli uffici e nei luoghi pubblici;
  • divieti di accesso nelle strutture sanitarie per visitare i malati;
  • diminuizione del numero di presenze per le attività sportive nei luoghi chiusi (come le palestre);
  • diminuzione del numero di persone massime consentito per le feste private.
Petruzzu vi ricorda che nella Costituzione Italiana sono regolati i Diritti del cittadino. Essi riguardano il proprio domicilio (art.14) che è "inviolabile" come la libertà personale. Non è ammessa forma alcuna di detenzione, di ispezione o perquisizione personale, nè qualsiasi altra restrizione alla libertà personale, se non per atto motivato dall'autorità giudiziara (Art.13). Ogni cittadino può circolare libero all'interno del territorio nazionale (Art.16), riunirsi e manifestare in pubblico (Art.17), professare la propria religione (Art.19) senza limitazioni (Art.20). Diritto inviolabile è l'espressione del proprio pensiero in forma scritta o parlata (Art.21. Secondo l'Articolo 32 della Costituzione, nesssuno può essere obbligato a un trattamento sanitario (tamponi, vaccini, test, utilizzo della mascherina ecc...) se non è previsto dalla legge, non dai DPCM o dalle ordinanze. Allo stesso modo, ognuno può astenersi da un trattamento in forza delle sue convizioni religiose o sociali. L'obiezione di coscienza è un diritto. Un governo democratico consente il confronto tra le varie forze politiche e include anche le forze d'opposizione. Un premier che agisce secondo principi democratici non decide da solo o con i tecnici, ma si confronta con il parlamento.
Leggi pure:   Tragicamente ridicolo