C’hanno paura der governo!

Che fai, condividi?
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Io so’ diverso e coraggioso!
Glie dissi all’omo cor bavaglio –
e vado tranquillo cor core fiero;
e pè forza, so’ n’omo serio!

O vedi? So’ tranquillo e nun c’ho paura della morte!
Se viè er virus, a parte che nun me ffa niente, e me becca
se vede che cor pensiero avrò fatto cilecca,
ma io so’ sicuro e certo,
tanto conosco bbene la mi sorte
che come poi vedè, vado in giro a volto scoperto!

-Che te devo dì! Rispose er m’bavagliato –
te posso pure capì bbene,
ma devo da obbedì ar governo
che tanto mme vò bbene!
So’ ffatto così. testardo come a n’mulo,
pe’ questo preferisco famme rompe er culo!

Forse tu non me capisci,
ma quelli come mme; si nun vo’ morì, obbedisci.
Semo fatti così, portamo er cappio ar collo,
nun saremo mai forti, nun c’avemo er cervello!!!

Valerio Villari

Petruzzu vi ricorda che nella Costituzione Italiana sono regolati i Diritti del cittadino. Essi riguardano il proprio domicilio (art.14) che è "inviolabile" come la libertà personale. Non è ammessa forma alcuna di detenzione, di ispezione o perquisizione personale, nè qualsiasi altra restrizione alla libertà personale, se non per atto motivato dall'autorità giudiziara (Art.13). Ogni cittadino può circolare libero all'interno del territorio nazionale (Art.16), riunirsi e manifestare in pubblico (Art.17), professare la propria religione (Art.19) senza limitazioni (Art.20). Diritto inviolabile è l'espressione del proprio pensiero in forma scritta o parlata (Art.21. Secondo l'Articolo 32 della Costituzione, nesssuno può essere obbligato a un trattamento sanitario (tamponi, vaccini, test, utilizzo della mascherina ecc...) se non è previsto dalla legge, non dai DPCM o dalle ordinanze. Allo stesso modo, ognuno può astenersi da un trattamento in forza delle sue convizioni religiose o sociali. L'obiezione di coscienza è un diritto. Un governo democratico consente il confronto tra le varie forze politiche e include anche le forze d'opposizione. Un premier che agisce secondo principi democratici non decide da solo o con i tecnici, ma si confronta con il parlamento.
Leggi pure:   DAL COVID-19 SI GUARISCE: I DATI CHE NON FANNO MALE