I #PROMASK sono altamente contagiosi; la loro stupidità è più pericolosa del virus

Che fai, condividi?
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

La stupidità di chi indossa la mascherina chirurgica pensando, con ciò, di proteggere e proteggersi da un virus, un virus qualunque è una pratica altamente pericolosa per la società intera. A farlo, tacitamente, sono gli stessi individui che durante il lockdown hanno cercato notorietà organizzando spettacoletti dai propri balconi, sono le stesse persone che sarebbero pronte a denunciare pure i loro genitori per non aver indossato la mascherina. Sono quel tipo di persone che definiamo COGLIONAVIRUS, ma che nella realtà sono coglioni a prescindere e sono il vero, unico e grande nemico da combattere!

Basta con la solidarietà. Basta con il dobbiamo unirci. Basta con il Governo voleva proprio questo. Tutto quanto è stato possibile per la totale mancanza d’inteligenza di questi individui imbavagliati; pecore che non saprebbero riconoscere la loro mano destra e che hanno permesso con la loro disdicevole ipocondria che personaggi come il sig. Conte, il sig. Casalino ed il sig. Speranza contassero qualcosa nelle nostre vite.

Tutto quanto è stato fatto e verrà fatto dal potere esecutivo ha origine nella totale mancanza di personalità, dunque in una forte immoralità, di chi usa la mascherina adducendo, quale alibi per la sua coglionaggine ipocondriaca, il rispetto verso l’altrui esistenza, un senso civico che mai hanno posseduto e che adesso si è acceso nelle loro inutili vite.

Questi sono Zombies da combattere

Occorre “abbassare il tiro” e non “alzarlo” come qualcuno sostiene. Non serve più cercare di convincere, risvegliare questi deficienti, occorre una forte presa di posizione, un modo di agire differente, umiliandoli pubblicamente, facendoli arrossire per la vergogna ed occorre non alimentare il business della mascherina che è quello sul quale si appoggia questa pandemenza globalizzata. Per farlo si deve semplicmente cambiare qualcuna delle proprie abitudini: in ogni città esistono negozianti che non aderiscono, da sempre, alle regole dei DPCM, servitevi di loro. Non comprate dove obbligano l’uso della amscherina, non comprate dove vi vogliono misurare la temperatura. Se possibile acquistate on-line tutto quanto vi occorre. Non esiste solo Amazon, sappiatelo e tutti i commercianti potrebbero organizzare le loro attività in rete, se non lo hanno ancora fatto, nel 2020, non sono imprenditori intelligenti o sono furbi, o evasori, e sicuramente sono loro stessi che acquistano in rete, magari da Amazon stessa, per poi rivendervi quei prodotti a prezzi maggiori rispetto a quelli di cui, anche voi, potreste godere.

Leggi pure:   In Giappone la mascherina diventa un biglietto da visita

Se dovete necessariamente uscire cercate di farlo durante orari in cui le FF.OO. sono meno presenti; ognuno dovrebbe conoscere le attività del quartiere dove si abita ed è quindi facile sapere quando spostarsi. Ciò nonostante siano impugnabili eventuali sanzioni. Tutto questo è destinato a finire. Giorno dopo giorno giungono diverse notizie che costringeranno questo governo alle dimissioni, alla caduta, se non per questi motivi, per altri, ma sarà solo una scusa; non potranno mai dire di aver preso per il culo un intero paese ed allora si dirà che è accaduto per motivi politici. In questo momento, il pericolo di crisi viene dall’approvazione della riforma del MES, da parte dei traditori d’Italia – i 5 Stalle – mai sono esistiti individui tanto sporchi politicamente e capaci di simili nefandezze contro il popolo.

Occorre, quindi, combattere contro chi regala valore al bavaglio, contro chi lo rende un simbolo sempre più forte, ma che non sa riconoscere come tale e se per farlo devono pagare i commercianti italiani, bè sarà così per quelli che non sano e non hanno saputo adeguarsi ai tempi e tra quelli che hanno deciso di sottostare ai DPCM per mera ignoranza. Ma, non dimenticate di calcare la mano contro loro, contro gli imbavagliati di regime, contro questi cretini nemici del popolo, contro questi esseri tanto coglioni quanto cattivi ed egoisti. Esseri che pensano solamente al loro tornaconto personale, ma che vogliono accusare noi della loro stupidaggine e questo, almeno io, non lo posso permettere, voi?

Ho creato quest hashtag “Se non sei #NOMASK sei #NOHUMAN“, usatelo nei vostri profili social, scrivetelo sotto ogni vostro post, divulgatelo quanto più potete e… non dimenticate, il vero enmico da abbattere è il popolo pecora, il gregge col bavaglio. Non il governo, quello esiste e resiste grazie agli ovini con la museruola!

Leggi pure:   Covid: nuovo Dpcm firmato da Conte, in vigore da domani. Il premier: 'Raccomandiamo di non muoversi ma non è coprifuoco'

 

Petruzzu vi ricorda che nella Costituzione Italiana sono regolati i Diritti del cittadino. Essi riguardano il proprio domicilio (art.14) che è "inviolabile" come la libertà personale. Non è ammessa forma alcuna di detenzione, di ispezione o perquisizione personale, nè qualsiasi altra restrizione alla libertà personale, se non per atto motivato dall'autorità giudiziara (Art.13). Ogni cittadino può circolare libero all'interno del territorio nazionale (Art.16), riunirsi e manifestare in pubblico (Art.17), professare la propria religione (Art.19) senza limitazioni (Art.20). Diritto inviolabile è l'espressione del proprio pensiero in forma scritta o parlata (Art.21. Secondo l'Articolo 32 della Costituzione, nesssuno può essere obbligato a un trattamento sanitario (tamponi, vaccini, test, utilizzo della mascherina ecc...) se non è previsto dalla legge, non dai DPCM o dalle ordinanze. Allo stesso modo, ognuno può astenersi da un trattamento in forza delle sue convizioni religiose o sociali. L'obiezione di coscienza è un diritto. Un governo democratico consente il confronto tra le varie forze politiche e include anche le forze d'opposizione. Un premier che agisce secondo principi democratici non decide da solo o con i tecnici, ma si confronta con il parlamento.