ISS: fra 2 settimane ci saranno 100 morti al giorno.

Che fai, condividi?
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Allora, ripetiamo: in media in Italia muoiono duemila persone al giorno, da alcuni anni, per tutte le varie cause di morte, con picchi nei mesi invernali.
Dunque delle due l’una, o la media sale a 2100 al giorno, e allora è un conto, o quei cento li tirate fuori dal cilindro dei 2000 delle altre malattie per principio dei vasi comunicanti, come avete fatto a marzo.

(M.Martini)

 

Ed il governo pensa di reagire utilizzando il gregge

Spingere i cittadini a denunciare altri cittadini, come accade nei regimi di stampo sovietico, dal punto di vista della logica del potere presenta tre aspetti particolarmente rilevanti.
Innanzitutto frammenta il potere in una molteplicità invisibile e disseminata di punti di esercizio ed affermazione che altrimenti non sarebbe ottenibile con i mezzi ordinari di repressione del dissenso.

In seconda battuta, soggetto e oggetto del potere vengono a coincidere: è la cittadinanza che giudica se stessa e si condanna. Il potere, in pratica, si esercita e perpetua su se medesimo, e questo, se apparentemente genera l’illusione di una condivisione del potere nelle mani del cittadino, in realtà è l’esatto opposto: egli non comanda e non giudica per propria prerogativa, ma prolunga e subisce il potere che lo comanda e lo giudica, il quale continua a detenere intonso il proprio status, ormai senza più nessuna forma di antagonismo reale.

Infine, l’aspetto più inquietante, la cittadinanza legittima l’abuso di potere e lo sostiene: in pratica rende lecito l’illecito, alimentando a catena ulteriori progressi nell’ambito della repressione e del controllo. L’aspetto più pericoloso è l’abitudine: sulla consuetudine si costituisce la norma, e una volta che una norma è fissata, essa è estendibile in maniera indefinita a qualsiasi circostanza lo richieda.

Loro non vedono al di là delle loro mascherine.

Leggi pure:   Vi ricordate di questa donna?
Petruzzu vi ricorda che nella Costituzione Italiana sono regolati i Diritti del cittadino. Essi riguardano il proprio domicilio (art.14) che è "inviolabile" come la libertà personale. Non è ammessa forma alcuna di detenzione, di ispezione o perquisizione personale, nè qualsiasi altra restrizione alla libertà personale, se non per atto motivato dall'autorità giudiziara (Art.13). Ogni cittadino può circolare libero all'interno del territorio nazionale (Art.16), riunirsi e manifestare in pubblico (Art.17), professare la propria religione (Art.19) senza limitazioni (Art.20). Diritto inviolabile è l'espressione del proprio pensiero in forma scritta o parlata (Art.21. Secondo l'Articolo 32 della Costituzione, nesssuno può essere obbligato a un trattamento sanitario (tamponi, vaccini, test, utilizzo della mascherina ecc...) se non è previsto dalla legge, non dai DPCM o dalle ordinanze. Allo stesso modo, ognuno può astenersi da un trattamento in forza delle sue convizioni religiose o sociali. L'obiezione di coscienza è un diritto. Un governo democratico consente il confronto tra le varie forze politiche e include anche le forze d'opposizione. Un premier che agisce secondo principi democratici non decide da solo o con i tecnici, ma si confronta con il parlamento.