Le deficienze della sanità (Regione Lombardia) attribuite al popolo

Che fai, condividi?
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Non dovrebbe essere permessa la divulgazione di certe notizie. Da giorni si parla di una futura pandemia che sarà causata dai mancati interventi della sanità italiana nei riguardi di altre patologie, in particolare di quelle “oncologiche”. La Regione Lombardia, ha pensato bene, ovviamente giocando ad uno scaricabarile tipico di chi sa di essere colpevole di determinate nefandezze, di lanciare una cmapagna di sensibilizzazione contro il CoronaVirus nella quale una giovane invita tutti a mantenere comportamenti corretti e idonei al contenimento del virus. La stessa avrebbe incontrato il presidente Attilio Fontana che sulla sua pagina Facebook ha scritto:

Il suo messaggio invoca una riflessione e un richiamo alla responsabilità di tutti e, sono certo, non resterà inascoltato

Martina Luoni, è una 26enne malata oncologica di Caronno Pertusella (Varese), protagonista di questa “deprecabile divulgazione”, dopo Zlatan Ibrahimovic, della campagna di sensibilizzazione di Regione Lombardia realizzata per contrastare la diffusione del coronavirus.

 

Ancora una volta non mancano gli esempi di uno Stato che non avendo saputo mantenere efficiente il più importante dei suoi servizi, giustifica se stesso, utilizzando una politica di basso livello, adducendo le proprie colpe al popolo e sfruttando ignari cittadini allo scopo di scagionarsi da ogni addebito!

Martina, fai cessare tutte le campagne mediatico-terroristiche e vedrai che nessuno avrà più problemi, ma soprattutto ricorda al governatore che i tagli alla sanità non li abbiamo fatti noi, ma loro, i farlocchi politici che stanno gestendo questa pandemenza.

Petruzzu vi ricorda che nella Costituzione Italiana sono regolati i Diritti del cittadino. Essi riguardano il proprio domicilio (art.14) che è "inviolabile" come la libertà personale. Non è ammessa forma alcuna di detenzione, di ispezione o perquisizione personale, nè qualsiasi altra restrizione alla libertà personale, se non per atto motivato dall'autorità giudiziara (Art.13). Ogni cittadino può circolare libero all'interno del territorio nazionale (Art.16), riunirsi e manifestare in pubblico (Art.17), professare la propria religione (Art.19) senza limitazioni (Art.20). Diritto inviolabile è l'espressione del proprio pensiero in forma scritta o parlata (Art.21. Secondo l'Articolo 32 della Costituzione, nesssuno può essere obbligato a un trattamento sanitario (tamponi, vaccini, test, utilizzo della mascherina ecc...) se non è previsto dalla legge, non dai DPCM o dalle ordinanze. Allo stesso modo, ognuno può astenersi da un trattamento in forza delle sue convizioni religiose o sociali. L'obiezione di coscienza è un diritto. Un governo democratico consente il confronto tra le varie forze politiche e include anche le forze d'opposizione. Un premier che agisce secondo principi democratici non decide da solo o con i tecnici, ma si confronta con il parlamento.
Leggi pure:   Milano si ribella [Video]