Ma va? Covid, allarme dell’Interpol: “Il vaccino sarà l’oro liquido del 2021”

Che fai, condividi?
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Come se già non lo fosse!

I vaccini da sempre sono oro liquido e non solo per la criminalità organizzata, ma anche e soprattutto per le aziende produttrici ed i governi clienti. Questa storia, inoltre, del vaccino COVID, la dice lunga sui macro-interessi economici che la stanno indirizzando. Governi di tutto il mondo hanno fatot a gara per accaparrarsi il farmaco e “non” per il bene delle popolazioni (nessuno scineziato sano di mente si fiderebbe di un “vaccino” prodotto nel giro di pochi mesi… N.d.r.), ma per rimpinguire le tasche dei vari politici di turno che da sempre, fatto storicamente dimostrabile ed incontrovertibile, vivono di corruzione e malaffare. Per non dire, cosa raccapricciante al solo pensiero, cosa si è fatto, anche negli ultimi anni, per distruggere la sanità pubblica!

Covid, allarme dell’Interpol: “Il vaccino sarà l’oro liquido del 2021”

Esiste un rischio alto di attacchi alle spedizioni, furti ai magazzini e corruzione. A sottolinearlo Jurgen Stock, alla guida dell’Interpol dal 2014. “Il vaccino è l’oro liquido del 2021, la cosa più preziosa da distribuire il prossimo anno e la mafia e le altre organizzazioni criminali sono già preparate”, ha detto in un’intervista ad un magazine tedesco!

“Il vaccino è l’oro liquido del 2021, la cosa più preziosa da distribuire il prossimo anno e la mafia e le altre organizzazioni criminali sono già preparate. Con la diffusione dei vaccini la criminalità aumenterà drasticamente”. Il preoccupante allarme è stato diffuso da Jurgen Stock, 61 anni e alla guida dell’Interpol dal 2014, in un’intervista rilasciata alla rivista tedesca “Wirtschaftswoche”.

Leggi pure:   Bergamo: contagiati ma non contagiosi, la certificazione dell’Istituto Mario Negri.

“La corruzione sarà dilagante”

Secondo l’esperto, dunque, con la consegna dei vaccini, la criminalità entrerà in azione, per quello che diventerà un bene particolarmente ambito. “Vedremo furti anche all’interno dei magazzini, oltre che attacchi alle spedizioni di vaccini. La corruzione sarà dilagante in molti luoghi, per ottenere più velocemente questo bene prezioso” ha continuato Stock, anticipando il problema. “Un virus si diffonde dall’Asia in tutti i continenti ed è seguito da un’ondata di criminalità, una pandemia parallela di criminalità, per così dire” ha proseguito Stock nell’intervista al magazine teutonico. “Gruppi di criminali hanno pensato fin dal primo minuto a come incassare sul Covid-19“, ha spiegato, sottolineando come la criminalità, invece di guadagnare sui farmaci come era più abituale prima dell’inizio della pandemia da coronavirus, hanno virato i loro orizzonti, interessandosi molto velocemente di falsi prodotti destinati alla sanificazione, agli antivirali e alle false mascherine, come confermato dallo stesso Stock. E non è tutto, perché adesso, “già prima che il vaccino sia autorizzato, i criminali sono pronti con i falsi vaccini”, ha spiegato ancora.

L’allerta per possibili operazioni di sabotaggio

Intanto, un primo vaccino, quello sviluppato dal laboratorio tedesco BioNTech associato al colosso americano Pfizer, ha già ricevuto il via libera da 16 Paesi. E, se l’Agenzia Europea per i Medicinali rilascerà un’autorizzazione all’immissione in commercio per questo prodotto anti-Covid, già domenica 27 dicembre potrebbero iniziare le prime vaccinazioni nell’Unione Europea. In Germania, in particolare, la polizia federale sarà responsabile della consegna delle dosi di vaccino che verranno conservate in luoghi segreti. E alcuni operatori di settore sono in allerta per possibili operazioni di sabotaggio “anti-vaccino“.

Leggi pure:   Covid - Loro non si vaccinano e voi?

Fonte

Petruzzu vi ricorda che nella Costituzione Italiana sono regolati i Diritti del cittadino. Essi riguardano il proprio domicilio (art.14) che è "inviolabile" come la libertà personale. Non è ammessa forma alcuna di detenzione, di ispezione o perquisizione personale, nè qualsiasi altra restrizione alla libertà personale, se non per atto motivato dall'autorità giudiziara (Art.13). Ogni cittadino può circolare libero all'interno del territorio nazionale (Art.16), riunirsi e manifestare in pubblico (Art.17), professare la propria religione (Art.19) senza limitazioni (Art.20). Diritto inviolabile è l'espressione del proprio pensiero in forma scritta o parlata (Art.21. Secondo l'Articolo 32 della Costituzione, nesssuno può essere obbligato a un trattamento sanitario (tamponi, vaccini, test, utilizzo della mascherina ecc...) se non è previsto dalla legge, non dai DPCM o dalle ordinanze. Allo stesso modo, ognuno può astenersi da un trattamento in forza delle sue convizioni religiose o sociali. L'obiezione di coscienza è un diritto. Un governo democratico consente il confronto tra le varie forze politiche e include anche le forze d'opposizione. Un premier che agisce secondo principi democratici non decide da solo o con i tecnici, ma si confronta con il parlamento.