Amore d’Amare: Mercurio Disperato

Che fai, condividi?
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Questi, tra i versi che ho scritto, sono quelli che più mi hanno richiesto uno sforzo emotivo non indifferente, forse proprio per questo, anche tra i meno compresi!.
Ve li ripropongo con il cuore colmo di gioia, per il sorriso che, grazie alla mia compagna, la vita mi ha restituito!

Oh Zeus, divino e potente padre
chiedi, chiedi a Maia, mia madre

perché ali ai piedi, si veloci, mi faceste
se le sue grandi bellezze al mondo esposte

mai potrebbero amabilmente appartenermi
e per non penar folgore devo nascondermi?

Perché mi fu dato destino di volare,
ma mai nei suoi pensieri dimorare?

E, madre, cara madre, perché velocità
mi donasti, senza viver nella sua realtà?

Sono si, divino figlio, ma fin troppo lento;
fammi vento, fammi vento, Zeus divino
fammi comandare il sole del mattino
verso il suo calore, toglimi questo tormento.

Maia imperatrice, io pur tutto regalerei,
tutto il Massimo Romano Circo donerei,

non soltanto l’umano tempio a me dedicato
perché un sol suo sguardo mi fosse donato;

tu non conosci dei suoi occhi la potente luce
e non quanto la scia loro, mi facesti sì veloce

Se divino da te sono, oh mio caro padre,
se figlio amato sono, oh mia cara madre,

se divinità siete e della vita canto avete,
se il cielo ed i destini muover potete,

fatemi uomo, uomo vero, che di lei donna
desidero l’amore e non altro m’abbisogna

Valerio Villari

Petruzzu vi ricorda che nella Costituzione Italiana sono regolati i Diritti del cittadino. Essi riguardano il proprio domicilio (art.14) che è "inviolabile" come la libertà personale. Non è ammessa forma alcuna di detenzione, di ispezione o perquisizione personale, nè qualsiasi altra restrizione alla libertà personale, se non per atto motivato dall'autorità giudiziara (Art.13). Ogni cittadino può circolare libero all'interno del territorio nazionale (Art.16), riunirsi e manifestare in pubblico (Art.17), professare la propria religione (Art.19) senza limitazioni (Art.20). Diritto inviolabile è l'espressione del proprio pensiero in forma scritta o parlata (Art.21. Secondo l'Articolo 32 della Costituzione, nesssuno può essere obbligato a un trattamento sanitario (tamponi, vaccini, test, utilizzo della mascherina ecc...) se non è previsto dalla legge, non dai DPCM o dalle ordinanze. Allo stesso modo, ognuno può astenersi da un trattamento in forza delle sue convizioni religiose o sociali. L'obiezione di coscienza è un diritto. Un governo democratico consente il confronto tra le varie forze politiche e include anche le forze d'opposizione. Un premier che agisce secondo principi democratici non decide da solo o con i tecnici, ma si confronta con il parlamento.
Leggi pure:   Elucubrazioni