Siamo la dimostrazione vivente della falsa pandemia e non abbiamo paura delle pecore imbavagliate

Che fai, condividi?
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Noi stessi, tutti noi, I NEGAZIONISTI, siamo la dimostrazione delle minchiate sparate a raffica dal governo di capre e dal loro gregge di pecore imbavagliate. Per questo dobbiamo essere derisi, tacciati di essere untori, criminalizzati, denunciati ed arrestati… non lo hanno ancora fatto, ma vareranno presto un altro DPCM con cui si stabilirà che siamo colpevoli di PANDEMIA COLPOSA. Devono fare di tutto per ridurci al silenzio perchè con la nostra SANA presenza, loro fanno la figura dei coglioni ed allora dobbiamo diventarlo NOI!
Non pensate che stia farneticando, no, no!!!
Adesso con i delatori di stato, gli AGENTI DI CONDOMINIO O DI QUARTIERE; semplici cittadini dietro le finestre, con il cellulare in mano, pronti a chiamare le forze dell’ordine non appena si accorgono che NON stiamo obbedendo così come loro sono abituati a fare, faremo la fine delle vittime di un certo periodo storico, che NON ABBIAMO MAI NEGATO. Ci rinchiuderanno dentro dei campi di concentramento e solamente la storia potrà darci ragione e, comunque, io non ho paura.
Non ho paura del virus, non ho paura di ammalarmi anche perchè ho la certezza scientifica, suggeritami da dati numerici, che potrò curarmi senza alcun problema e, soprattutto non ho paura di voi, STUPIDI PECORONI IMBAVAGLIATI.
Si, sappiatelo; NON CI FATE PAURA, per quanto mi riguarda valete meno che niente, voi e le vostre inutili vite!

Petruzzu vi ricorda che nella Costituzione Italiana sono regolati i Diritti del cittadino. Essi riguardano il proprio domicilio (art.14) che è "inviolabile" come la libertà personale. Non è ammessa forma alcuna di detenzione, di ispezione o perquisizione personale, nè qualsiasi altra restrizione alla libertà personale, se non per atto motivato dall'autorità giudiziara (Art.13). Ogni cittadino può circolare libero all'interno del territorio nazionale (Art.16), riunirsi e manifestare in pubblico (Art.17), professare la propria religione (Art.19) senza limitazioni (Art.20). Diritto inviolabile è l'espressione del proprio pensiero in forma scritta o parlata (Art.21. Secondo l'Articolo 32 della Costituzione, nesssuno può essere obbligato a un trattamento sanitario (tamponi, vaccini, test, utilizzo della mascherina ecc...) se non è previsto dalla legge, non dai DPCM o dalle ordinanze. Allo stesso modo, ognuno può astenersi da un trattamento in forza delle sue convizioni religiose o sociali. L'obiezione di coscienza è un diritto. Un governo democratico consente il confronto tra le varie forze politiche e include anche le forze d'opposizione. Un premier che agisce secondo principi democratici non decide da solo o con i tecnici, ma si confronta con il parlamento.
Leggi pure:   QUESTA E' PER VOI MASCHERINIZZATI IPOCRITI