Un tesoro tra le gambe

Che fai, condividi?
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

UN 74ENNE È STATO PIZZICATO MENTRE VIAGGIAVA SU UN TRENO DA GINEVRA A VENEZIA CON 91MILA EURO IN CONTANTI NASCOSTI NEGLI SLIP:…

Forse si preparava ad un probabile lockdown?

Non lo sparemo mai, fatto sta che il furbacchione viaggiava su un treno proveniente da Ginevra, e diretto a Venezia con 91 mila euro in contanti nascosti negli slip. Un uomo di 74 anni è stato fermato dalla guardia di finanza alla stazione di confine di Domodossola.
I 91 mila euro erano nascosti in un secondo slip, che l’uomo indossava sopra la biancheria intima, sul quale erano state cucite due tasche. I soldi erano suddivise in banconote da 100 euro. Addosso aveva anche 2.950 franchi svizzeri.

«La normativa valutaria – spiega la guardia di finanza – stabilisce l’obbligatorietà della dichiarazione doganale per i trasferimenti di denaro contante per importi pari o superiori a 10.000 euro. In questo caso è stata applicata la misura cautelativa del sequestro del 50 per cento dell’eccedenza della valuta trasportata, corrispondente a 41.914 euro».

Petruzzu vi ricorda che nella Costituzione Italiana sono regolati i Diritti del cittadino. Essi riguardano il proprio domicilio (art.14) che è "inviolabile" come la libertà personale. Non è ammessa forma alcuna di detenzione, di ispezione o perquisizione personale, nè qualsiasi altra restrizione alla libertà personale, se non per atto motivato dall'autorità giudiziara (Art.13). Ogni cittadino può circolare libero all'interno del territorio nazionale (Art.16), riunirsi e manifestare in pubblico (Art.17), professare la propria religione (Art.19) senza limitazioni (Art.20). Diritto inviolabile è l'espressione del proprio pensiero in forma scritta o parlata (Art.21. Secondo l'Articolo 32 della Costituzione, nesssuno può essere obbligato a un trattamento sanitario (tamponi, vaccini, test, utilizzo della mascherina ecc...) se non è previsto dalla legge, non dai DPCM o dalle ordinanze. Allo stesso modo, ognuno può astenersi da un trattamento in forza delle sue convizioni religiose o sociali. L'obiezione di coscienza è un diritto. Un governo democratico consente il confronto tra le varie forze politiche e include anche le forze d'opposizione. Un premier che agisce secondo principi democratici non decide da solo o con i tecnici, ma si confronta con il parlamento.
Leggi pure:   Bimbo di 10 anni cade nelle cascate del Niagara mentre madre scatta foto